0 comments on “Intervista APRE magazine”

Intervista APRE magazine

IVAN CARDILLO, PRESIDENTE AAIIC, INTERVISTATO DA APREmagazine. Lo scorso Marzo, in occasione della visita della delegazione della Commissione Europea in Cina, il Presidente Ivan Cardillo é  stato intervistato a Wuhan da Matteo Sabini di APRE magazine.

APRE magazine é  la rivista dell’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (www.apre.it). L’intervista “La Cina globale e l’Europa”, scaricabile integralmente qui, é stata pubblicata sul numero 10, Maggio 2019.

APRE è un’Associazione di Ricerca non profit, in stretto collegamento con il Ministero Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), fornisce  ai propri associati supporto ed assistenza per la partecipazione ai programmi e alle iniziative di collaborazione nazionale ed europee.

0 comments on “Opportunità Summer schools”

Opportunità Summer schools

OPPORTUNITA’ SUMMER SCHOOL 2019. Oltre alla summer school su China Studies Tradition and Innovation di cui abbiamo parlato qui, riportiamo qui sotto una lista di summer schools segnalateci dai nostri soci.

EU-China Cooperation, Università di Modena e Reggio Emilia, 8-19 Luglio (Segnalata da Lorenzo Riccardi, RsA Asia) The swift transformations in the Chinese economy, society and politics are major topics discussed in our media, academia and by policymakers. New analytic frameworks can help us exploring the contrasting narratives on contemporary China, seizing the opportunities unfolding in front of us. Rethink the Chinese way of development with our challenging lessons, engage yourself in the scenery of a 19th-century neoclassical building by debating with Kerry Brown, Markus Taube, Yu Jie, and other outstanding scholars. Application deadline: 15 Maggio Summer school’s link

Mediated and cultural representations in East Asia, Italy and Europe, Università di Messina, 16-19 Luglio (Segnalata da Marco Pellitteri, SISU) This Summer School offers an intensive learning experience where undergraduate, graduate and post-graduate students will have the opportunity to consolidate their theoretical and methodological skills and engage in thought-provoking conversations. This program, in addition to offering lectures and lessons on specific topics, will provide students with the opportunity to partake in discussions with international scholars. The program will focus on the mediated and cultural representations between East Asia(namely Japan and Asia), Italy and Europe. The disciplinary fields upon which the school’s teaching sessions, as well as the keynote lectures, will be based are cultural and media sociology, cultural studies, literary and film studies, aesthetics and philosophy. The general range of themes is furthermore informed by the growing importance of the transnational and transregional dynamics involving the circulation of popular cultures and creative industries in Italy/Europe, Japan, and China, and the role of the intellectual and material outputs involved in the mutual receptions/perceptions of the national/cultural contexts at the centre of the school’s interdisciplinary discussions and analyses. Application deadline: 24 Maggio 2019 Summer school’s link:

Doing business in a changing China, Xi’an Jiaotong Liverpool University, 1-14 Luglio (Segnalata da Roberto Donà, XJTLU) This new programme will equip you with the skills and knowledge to navigate China’s complex business environment, giving you a competitive edge in international business. From the impact of the trade war to socialism and capitalism in the Chinese context, the programme will provide an overview of the many factors influencing China’s business environment. You will not only learn about China’s economy but you will gain an understanding of the role history, culture and tradition play in the country’s continuing development. Application deadline: 30 Maggio Summer school’s link

Econometrics in Agricultural Sciences, Università di Foggia, 1-5 luglio 2019 (Segnalata da Filippo Garini, XJTLU)
La scuola verterà sui seguenti topics: Generalized regression models, endogeneity issues and intro to time series; Limited Dependent Variables (LDV); Panel Data (PD) Models; Advanced topics 1 on LDV and PD (e.g. Hedonic Price, Score matching, Regression discontinuity); Advanced topics 2 on LDV and PD (e.g. Quantile regressions, Meta-regression analysis); Advanced topics 1 on LDV and PD (e.g. Hedonic Price, Score matching, Regression discontinuity). Application deadline 15 Maggio
Summer school’s Link

Bamboo Summer School – International Bamboo Construction Competition (IBCC), Zhejiang University, 19 Luglio International Bamboo Construction Competition (IBCC) is aimed at university students of architecture, civil engineering, landscape and other construction-related courses from across the world. The competition’s objective is to invite students to explore the potential construction applications for both bamboo poles and engineered bamboo products. Application deadline: 15 Maggio IBCC 2019 link

Su richiesta degli organizzatori, segnaliamo infine Experimental auctions Theory and Applications in Food Marketing and Consumer Preferences Analysis summer course (July 2-9, 2019, Montpellier) e Jean Monnet Summer School on Human Rights and Health (July 1-5, Università di Salerno).


0 comments on “Scienza e arte sotto il segno di Leonardo”

Scienza e arte sotto il segno di Leonardo

SCIENZA E ARTE SOTTO IL SEGNO DI LEONARDO. Tra gli eventi organizzati per il 500esimo anno dalla morte di Leonardo da Vinci, Venerdì 3 maggio, presso lo Shanghai History Museum, si svolgerà “Scienza e Arte sotto il segno di Leonardo” , una conferenza e dialogo accademico, aperto a chiunque sia interessato ad approfondire il genio leonardesco. I lavori inizieranno al mattino per proseguire nel pomeriggio.

L’evento è stato organizzato dal Antonino Marcianò, Associate Professor presso il Dipartimento di Fisica della Fudan University e vincitore, insieme a Ivan Cardillo, del premio Xu Guangqi edizione 2019. La giornata dedicata a Leonardo e’ patrocinata dall’Associazione degli Accademici Italiani in Cina, insieme al Consolato Generale d’Italia e all’Istituto Italiano di Cultura.

Riportiamo qui di seguito una descrizione approdfondita dell’evento, disponibile anche a questo link.

Scienza e arte sotto il segno di Leonardo è il titolo della giornata dedicata a Leonardo da Vinci Il prossimo 3 maggio, in occasione del cinquecentenario della sua morte.
Nella conferenza del mattino, Mario Taddei presenta, con l’aiuto di video suggestivi, i risultati di lunghe ricerche sull’Ultima cena.
Sulla base di quanto risulta dalle testimonianze scritte, dalle copie eseguite in varie epoche, da disegni fortunosamente sopravvissuti, e facendo ricorso all’aiuto della realtà virtuale, Taddei ricostruisce la realtà di opera d’arte “immersiva” che contraddistingueva l’Ultima cena come Leonardo la portò a termine, aiutando lo spettatore a avvicinarsi a una migliore comprensione di quello che è unanimemente considerato uno dei capolavori assoluti della storia dell’arte. S

Cinque le sessioni in cui si articola l’evento:

  • una discussione sul rapporto tra scienza, arte e creatività;
  • la simbiosi tra scienza e musica con una rappresentazione video e musicale ispirata a Leonardo;
  • il rapporto tra creatività e intelligenza artificiale;
  • il rapporto tra letteratura e scienza, con un dialogo sulla letteratura scientifica e la fantascienza;
  • una discussione sulla relazione tra scienza, design e architettura, che vede la partecipazione del prof Wei Shaonong, preside della East China Normal University School of Design.

Chiude il seminario il Prof. Wang Yifang, prestigioso fisico e direttore dell’Istituto di Fisica per le Alte Energie della Chinese Academy of Sciences e vincitore nel 2017 del “Breakthrough Prize”: Scientists Changing the World.

Si richiede un gentile RSVP.

0 comments on “Mars Day”

Mars Day

MARS DAY: AN OUTREACH EVENT AT GUANGZHOU UNIVERSITY. Il prossimo 18 aprile 2019, si terrà un pomeriggio di discussione “Mars Day” sulle possibilità di colonizzare il Pianeta Rosso, tema oggi largamente dibattuto in campo accademico e non solo.

L’evento è stato promosso dal socio e membro del CD Denis Bastieri, astrofisico di fama internazionale, affiliato alla Guangzhou University e all’Universita di Padova. Il programma con l’elenco completo degli speakers è scaricabile qui.

L’evento è patrocinato dall’Associazione degli Accademici Italiani in Cina e dal Consolato Generale d’Italia a Guangzhou.

0 comments on “YiTech2”

YiTech2

SECONDA EDIZIONE MOSTRA YITECH. Parte la seconda edizione di YiTech, la mostra itinerante per portare l’eccellenza tecnologica delle aziende italiane nelle università in Cina. La seconda edizione sarà curata dai soci Sara Corvino e Roberto Donà e sarà coadiuvata da un comitato scientifico composto da Gabriele Goretti e Andrea Mura.

L’obiettivo è  giungere ad avere la mostra attiva per l’inizio dell’A.A. 2019-2020. A breve sarà divulgato e presentato alle aziende interessate il piano operativo con le relative modalità di adesione.

Ricordiamo che alla prima edizione hanno partecipato 26 aziende italiane, e che la mostra è stata portata in diverse università tra cui Xi’An Jiaotong Liverpool University, Nanjing Normal University in occasione del career day, Tongji University e Chongqing University. La mostra è stata inoltre esposta al The Center sede dell’Istituto del Commercio Estero di Shanghai e presso l’Ambasciata Italiana di Pechino in occasione dell’European Open Day for Young People. Il report della prima edizione della mostra è scaricabile qui in formato pdf.

0 comments on “Giornata della Ricerca 2019 e Premio Xu Guangqi”

Giornata della Ricerca 2019 e Premio Xu Guangqi

GIORNATA DELLA RICERCA ITALIANA NEL MONDO 2019 E PREMIO XU GUANGQI. Il prossimo 15 aprile si svolgerà a Pechino, presso la sede dell’Ambasciata, la seconda Giornata della Ricerca italiana nel mondo alla quale saranno invitati a partecipare anche tutti i ricercatori italiani presenti in Cina. La giornata sarà anche l’occasione per un confronto sulle attività di ricerca svolte nella Repubblica Popolare e per un’analisi delle opportunità di rafforzamento della nostra collaborazione bilaterale nel settore.  Ricordiamo inoltre che il 2019 è un anno particolarmente importante. Si celebra infatti il 500′ anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

Durante la giornata, sarà consegnato il premio “Xú Guāngqǐ”, giunto alla seconda edizione. Il Premio per la ricerca è riservato a ricercatori italiani che si siano particolarmente distinti per l’attività di ricerca in Cina.

Il bando è scaricabile qui o disponibile sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Pechino.

0 comments on “Digital Day”

Digital Day

DIGITAL INNOVATION: THE ITALIAN EXPERIENCE. L’Associazione degli Accademici Italiani in Cina, insieme alla Camera di Commercio Italiana in Cina, ha il piacere di invitarvi all’evento Digital Innovation: The Italian Experience.  Vi aspettiamo sabato 13 ottobre, dalle 14:30 alle 19:30 presso il Sino-Italian Center for Environmental Sustainability, SICES della Tongji University.
Maggiori informazioni si trovano nel programma dell’evento.
Qui il link alla registrazione.

0 comments on “Inizio anno accademico: un augurio dal Presidente AAIIC”

Inizio anno accademico: un augurio dal Presidente AAIIC

UN AUGURIO DI BUON INIZIO. Oggi, lunedì 10 settembre, si apre qui in Cina il nuovo anno accademico 2018-2019 in Cina. Studenti e professori riprendono a pieno ritmo le loro attività didattiche e di ricerca dopo la pausa estiva. Qui sotto un personale augurio di buon inizio da parte del Presidente Ivan Cardillo per i soci AAIIC.

Lettera del presidente: anno-accademico 2018-2019

Il 10 settembre coincide anche con il Teacher’s Day (教师节 jiao shi jie), una festa cinese in cui si celebrano gli insegnanti, di ogni livello e grado. L’origine di questa giornata di festa risale alla dinastia Han, quando l’Imperatore si recava al tempio di Confucio per renderge omaggio all’eredità del grande filosofo. Questa festa testimonia il profondo rispetta che la società cinese nutre non solo verso l’insegnamento, ma anche verso la centralità dell’educazione nello sviluppo della società.

0 comments on “Ufficialmente operativo il Sino-Italian Centre for Environmental Sustainability (SICES) presso Tongji University”

Ufficialmente operativo il Sino-Italian Centre for Environmental Sustainability (SICES) presso Tongji University

SINO-ITALIAN CENTRE FOR ENVIRONMENTAL SUSTAINABILITY (SICES) PRESSO TONGJI UNIVERSITY. Lo scorso 17 giugno è diventato ufficialmente operativo il Sino-Italian Centre for Environmental Sustainability (SICES) presso la Tongji University. Come riportato nell’ultima newsletter degli addetti scientifici in Cina (link), l’istituto ha sede presso l’edificio Yunchou ed è inaugurato dal vice-Presidente prof. Fang Shouen e dal Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente, dott. Francesco La Camera. La ristrutturazione dell’edificio YunChou è stata cofinanziata dal Ministero dell’Ambiente Italiano per offrire un luogo fisico alla collaborazione della ricerca italiana e delle nostre Università con la Tongji University, su obiettivi ambientali e su piani di sostenibilità urbana di medio-lungo termine. Il progetto di ristrutturazione dell’edificio, curato dalla società di progettazione Archea di Firenze, si estende per circa 4000 m2 su 5 piani e comprende aule, uffici, un bar italiano, un auditorium, una copertura piana che ospita sistemi solari fotovoltaici, ma resa accessibile e in futuro arredata e collegata al bar-ristoro. Il SICES si caratterizzerà come luogo per il co-working, con una condivisione degli spazi da parte dei ricercatori cinesi e di quelli italiani presenti o in visita alla Tongji University. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte i delegati di alcune tra le 15 università italiane che hanno accordi di collaborazione con la Tongji University, tra cui l’Università di Bologna, l’Istituto Universitario di Architettura IUAV e la VIU di Venezia, l’Università di Roma Tor Vergata, Il Politecnico di Torino, unitamente a svariate aziende italiane presenti alla missione a Pechino per la fiera sull’ambiente CIEPEC. In precedenza, l’edificio ha ospitato la mostra YiTech a la mostra Design For All con il Politecnico di Milano e, più recentemente, la mostra dei progetti di tesi del Master Double Degree Tongji-UniPavia inUrban Planning e Desgin.
Ricordiamo infine che è disponibile da poco un Regolamento per l’utilizzo degli spazi del SICES per i soci AAIIC. Eventuali espressioni di interesse dovranno essere comunicate al nostro delegato per i  Progetti Andrea Altobrando (andalt@gmail.com) e alla nostra segreteria (segreteria@accademicicina.org).

0 comments on “Colloquium Approfondimento”

Colloquium Approfondimento

APPROFONDIMENTO SUL COLLOQUIUM “SILK AND BELT ROADS”. Lo scorso 18 maggio, presso la Shanghai University, si è tenuto il Colloquium “Silk and Belt Roads” organizzato dal nostro socio Lorenzo Riccardi e co-sponsorizzato da AAIIC. All’evento hanno partecipato più di un centinaio di persone, provenienti dall’accademia, dalle istituzioni e dal mondo imprenditoriale. Qui di seguito riportiamo un breve riassunto degli interventi dei partecipanti.

He Shuquan – SSWE Secretary General and Shanghai University
SSWE Secretary General and Shanghai University
After giving a presentation of Shanghai University, Professor He presented an introduction and a framework about Xi Jinping’s Belt and Road Initiative, giving his insights about cooperation opportunities and future trends of the BRI.

Alberto Manai – Director of Italian Cultural Institute in Shanghai
Introduction of Italian Consulate in Shanghai
Mr Manai welcomed the guests to the Colloquium and gave a presentation on the Italian Consulate in Shanghai and their links with the Belt and Road Initiative.

Ivan Cardillo – AAIIC Chairman
Introduction of the Scholars Association
Mr Cardillo introduced the Association of Italian Scholars in China. Founded in 2015 has a presence in more than 10 cities across China, the AAIIC aims to gather and spread scientific and academic information between Italian and Chinese universities.

Ulugbekov Azizbek – Consul of Uzbekistan in Shanghai
Economic opportunities in Central Asia
Mr Azizbek gave the assembly a thorough presentation about history, economics and culture of Uzbekistan. His speech was illustrated by videos about the country.

Davide Cucino – Chairman of China-Italy Chamber of Commerce
Maritime Silk Road
Mr Cucino introduced specific features of the Maritime Silk Road by linking historic and economic data as well as analysing the last project to date: the Polar Silk Road.

Carlo D’Andrea – Chairman of the European Chamber in Shanghai
Introduction on trade China-Europe
Mr D’Andrea intorduced Europe-China historical relations to present economic, trade and political issues along the Belt and Road Initiative.

Lorenzo Riccardi – Shanghai University, RsA Asia
Managing Partner of RsA Asia in Shanghai
Mr Riccardi introduced elements of International Taxation within the framework of the BRI. He gave examples of he impact of tax planning across Asia, Europe and Africa in order to optimize investment opportunities along the Belt Road Initiative.

Michele Geraci – China Economist and Professor of Finance, NYU
M&A China-Italy
Through a video presentation, Professor Geraci developed the “Geraci Plan”, giving insights on how the European Government should interfere in regards to Chinese M&A investments in Italy.

Roberto Donà – Xi’an Jiaotong Liverpool University
Professor at XJTLU
Through an assessment of the Globe connectivity, Professor Donà highlighted main characteristics of the BRI and developed opportunities in various sectors of the industry.

Maximilian Rech – Director ESSCA School of Management, Shanghai
Power & Coopetition along the BRI
Professor Rech displayed a research study on investments along the BRI, linking the expertise of various actors and demonstrating his method by a case study on railway construction in Malaysia.

Stefano Beltrame – General Consul of Italy in Shanghai
Conclusion and relationship Italy-China along the BRI
Mr Beltrame ended the seminar by sharing his views on the Belt Road Initiative. Mr Beltrame shared comments based on his expertise on history, diplomacy and geopolitics to share ideas on BRI meaning.